BLOG POST: ChatGPT scansati, io punto sull’originalità!

Tabella dei Contenuti

come scrivere blog post originali

La pagina Blog di un sito che sia dimenticata o mai creata nasconde un grande potenziale in termini di marketing. Ogni Blog post che viene creato al suo interno aumenta la possibilità di intercettare futuri clienti e far accrescere la Brand Awareness del nostro marchio. Ovviamente solo se si usa una strategia e non si ricorre ai testi creati dall’AI privi di qualsiasi emozione e personalità. Non sai che tipo di articolo scrivere o come scriverlo? Continua a leggere per scoprire questo e molto altro!

Alla ricerca del Blog scomparso

Mi capita spesso di arrivare alla sezione Blog di alcuni siti Web e avere un colpo al cuore. Sento quella pagina gridare aiuto per essere stata abbandonata a sé stessa con un paio di articoli che risalgono all’era dei dinosauri.

Oppure, l’alternativa è una pagina Blog che trasmette l’eco perché completamente vuota da anni e magari con un “Presto nuovi articoli”. Certo, la percezione del tempo è soggettiva, ma fino ad un certo punto!

Ma perché dovresti riesumare il tuo Blog o aprirne uno?

In seguito a dei casi studio, Hubspot riferisce: “Come previsto, abbiamo riscontrato che più blog post vengono pubblicati dalle aziende, più si verifica un incremento del traffico sul loro sito web”.

Inoltre, una ricerca sui Blog sempre di Hubspot riferisce che il 56% dei marketer che sfruttano il blogging afferma che è efficace e il 10% afferma che genera il massimo ritorno sull’investimento.

Se non sai come iniziare ti fornisco qualche consiglio adattabile a qualsiasi settore!

Gestione del blog abbandonato

In cosa consiste un Blog post?

Detta in termini più semplici, un Blog post è un articolo digitale. Però, non deve e non può essere paragonato ad un articolo di giornale.

Infatti, il canale Blog ha come obiettivo quello di coinvolgere, informare e persuadere. Quest’ultimo nel senso di conquistare la fiducia degli utenti per fare in modo che scelgano i nostri servizi o i nostri prodotti.

Gli articoli di Blog, infatti, devono saper rispecchiare la personalità del Brand e rivolgersi al proprio target. Altrimenti non avranno nessuna efficacia e non rappresenteranno alcuna strategia.

Puoi scoprire tutti i miei consigli nel mio articolo “Aprire un blog: 10 consigli per renderlo una strategia di marketing

Scrivo e basta? Le 6 tipologie di Blog post

Dunque, abbiamo visto l’importanza del Blog in fatto di traffico e Brand Awareness, ma cosa bisogna scrivere? Ecco le 6 tipologie di articoli di Blog!

Pillar

“Questa è ciccia!” come dice mia nonna per descrivere qualcosa di interessante e ricco di informazioni (certo, anche per indicare un cibo bello grasso 😂).

Il pillar è un Blog post può essere considerato anche una guida digitale in quanto tratta un argomento in modo molto esaustivo.

Solitamente è molto lungo e piace molto a Zio Google. Infatti, è molto probabile riuscire ad avere un ottimo ranking per questa tipologia di articolo.

Allora li faccio tutti così, no?!

Non proprio perché dipende dagli intenti di ricerca. Infatti, ci sono utenti che cercano solo argomenti specifici di un tema (keyword a coda lunga) e con questi contenuti si rischia di perderli dopo un paio di capitoli perché non trovano subito la risposta al loro quesito.

Cornerstone

Ecco, questi sono i blog post che piacciono agli utenti che vogliono approfondire alcuni punti di un argomento.

Infatti, i cornerstone fanno da sostegno ai pillar ampliando gli argomenti ed entrando più nello specifico. Inoltre, sono molto utili per il posizionamento SEO del sito.

List post

Questa è una tipologia può essere utile in alcuni casi. Infatti, rappresentano articoli che forniscono principalmente elenchi di informazioni, strumenti o consigli.

Potrebbe essere un esempio un blog post che fornisce una lista di libri da leggere o uno con i 10 motivi per aprire un Blog (questo l’ho scritto io!)

Tutorial

È molto utile per accompagnare passo a passo l’utente che ha un problema.

Aiutano molto l’autorevolezza del sito e si può arricchirli anche con risorse come video e podcast.

Recensione

Sono gli articoli che valutano un prodotto o un servizio mettendo in evidenza i pro e i contro in modo imparziale.

Gli esempi più ricorrenti sono gli articoli scritti dalle beauty blogger e travel blogger.

Guest Post

Permetto di creare delle collaborazioni.

Infatti, i guest post sono scritti da persone esterne, ovvero qualcuno che non gestisce il blog. In questo modo forniscono contenuti “speciali” al tuo blog aumentando la notorietà e la qualità del tuo sito.

tipologie di blog post

Dalla teoria alla pratica: cosa scrivo nel mio primo Blog post?

Ok, tutto molto bello, ma in pratica cosa devo fare per aprire e gestire il mio Blog?

Ti spiego i 4 principali elementi da tenere in considerazione quando si deve affrontare la scrittura del Blog post.

Crea un piano editoriale

Il piano editoriale Blog (per gli amici PED) è la base da cui partire. Infatti, rappresenta uno schema degli argomenti che verranno trattati e di come si collegheranno tra di loro.

Solitamente il PED è composto da:

  • Titolo articolo;
  • Categoria articolo;
  • Tag;
  • SEO Keyword;
  • Backlink;
  • Giorno di pubblicazione.

Per idearlo in modo strategico è necessario tenere a mente il proprio pubblico, i volumi di ricerca degli argomenti e gli intenti di ricerca. Infatti, il blog per rappresentare una strategia di marketing non può essere un diario personale, ma deve saper intercettare il proprio target e conquistarlo.

Tieni presente che solitamente il primo articolo deve essere un pillar per far capire alle persone di cosa tratterrà la tua sezione Blog.

creazione piano editoriale blog

La scaletta del Blog post

Dopo aver scelto l’argomento butta giù una scaletta con capitoli e sotto capitoli.

Questo ti permetterà di organizzare al meglio ciò che devi scrivere ed è un ottimo modo per non incorrere nel blocco dello scrittore.

Piccolo consiglio furbo: se usi Word clicca su visualizza > riquadro spostamento. Dando la corretta gerarchia ai titoli (H1, H2, H3) avrai sempre sott’occhio la struttura del tuo testo.

Scrivi, ovviamente

Prendi in mano la tua tastiera e lasciati trasportare. Dai inchiostro alla tua voce, come dico sempre!

Però, tieni presente alcune semplici regole riguardo la leggibilità dei blog post:

  • Testo arioso con spaziature tra i capitoli e le frasi;
  • Grassetti per le parole più importanti;
  • Evita troppe parole tecniche e parole di difficile comprensione;
  • Evita dispersioni semantiche. Assicurati di scrivere senza giri di parole;
  • Dividi le sezioni del tuo testo;
  • Inserisci immagini;
  • Utilizza frasi di massimo 25 parole.

Scegli le immagini

Le immagini sono potenti perché riescono a conquistare subito l’attenzione dell’utente. Quindi, assicurati di scegliere un’immagine copertina del tuo Blog postaccattivante e inseriscine diverse anche nel tuo articolo.

Questo aiuterà a spezzare il testo e, in caso delle infografiche, terrà l’utente di più sulla pagina (importante fattore di posizionamento SEO).

Inoltre, ottimizzandole potrai anche competere per la SERP di Google Immagini.

SEO: “Non ti scordar di me!”

Sono o non sono una SEO Copywriter? Non potevo assolutamente dimenticare quanto sia importante che i tuoi Blog post siano SEO-friendly e ottimizzati SEO per i motori di ricerca.

Piano editoriale di nuovo

Torniamo al piano editoriale di prima. Come detto, alla base deve esserci lo studio del proprio pubblico, ma anche dei volumi di ricerca e degli intenti.

L’utilizzo di strumenti SEO come SEOzoom, SEMrush o Ubersuggest possono aiutarti a svolgere queste ricerche.

Piccolo consiglio furbo: analizza sempre la SERP di Google perché può fornirti tantissime informazioni su cosa cercano i tuoi utenti in relazione ad una parola chiave.

SEO Keyword

Assicurati di scegliere le migliori SEO Keyword.

Headings

La gerarchia dei titoli è molto importante sia per la leggibilità del testo sia per il posizionamento SEO. Infatti, sono proprio i titoli ad essere analizzati per primi dai motori di ricerca.

Scrivi tenendo a mente le tecniche di SEO Copywriting

Ti sconsiglio vivamente di scrivere “di pancia” e dopo ottimizzare il tuo Blog post secondo le tecniche di SEO Copywriting.

Infatti, solitamente un bravo SEO Copywriter, in base all’argomento e alla KW, scrive fin da subito un testo inserendo la parola chiave in modo naturale senza alcuna forzatura e ottimizzato al meglio.

scrittura blog post

Ottimizzazione finale

Pronto per pubblicare?

Prima revisiona il contenuto, inserisci i backlink degli articoli collegabili e ottimizza le immagini.

Ora sei pronto per scegliere il tag Title, personalizzare l’URL, scrivere la meta descrizione e inserire i tags dell’articolo.

Ottimo! Non ti resta che “darlo in pasto a Google” e indicizzarlo con Google Search Console!

Condividi

Ricorda che soprattutto all’inizio sarà importante condividere i tuoi Blog post anche nei social e attraverso l’email marketing (se hai una Newsletter). Questo ti aiuterà a portare visualizzazioni e iniziare la scalata della SERP.

Non hai tempo? ChatGPT non è la soluzione!

Sicuramente avrai sentito parlare di ChatGPT, ovvero l’intelligenza artificiale che riesce a scrivere testi in base al prompt inserito in modo gratuito.

Molto allettante, vero?

Non cadere nella trappola, non è una soluzione! ChatGPT è uno strumento, ma non una soluzione perché non ha sentimenti (almeno per il momento). Come puoi riuscire ad esprimere la personalità del tuo Brand, i valori in cui credi e dare inchiostro alla tua voce usando una macchina?

Non è possibile! Puoi utilizzare ChatGPT come spunto per i tuoi articoli, ma solo se alla base c’è una strategia e un piano editoriale Blog.

Per conquistare la fiducia degli utenti ed essere scelto rispetto ai tuoi competitor devi saperti distinguere in questo mare digitale. Questo è possibile solo mettendo in evidenza l’unicità e l’identità del tuo Brand. Come SEO Copywriter posso studiare una strategia che coinvolga ed emozioni gli utenti, attirando l’attenzione di Google partendo proprio dalla creazione di un piano editoriale blog studiato sui tuoi obiettivi e sul tuo Brand.

Facciamo risuonare la tua storia e mettiamo in evidenza la frequenza che rende unico il tuo Brand per farti trovare dai tuoi possibili clienti e dai motori di ricerca!

Tabella dei Contenuti

Sara Gheno

Sono Sara Gheno e mi occupo di strategie di comunicazione e identità verbali. Compongo parole che permettano a Brand e Personal Brand di amplificare i loro valori e la loro personalità affinché riescano a intercettare il loro cliente ideale e i motori di ricerca. Li aiuto a trovare la loro frequenza attraverso una comunicazione armoniosa, onesta e rispettosa e do inchiostro alla loro voce.

Ultimi articoli: